Articoli scritti da voi!

I vostri consigli per gli acquisti

This content shows Simple View

Nuovi modi di stare a tavola, tra home e pop up restaurant

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

In molti settori dell’economia l’intervento del legislatore risulta determinante nel garantire una crescita adeguata del business. Si pensi, nel prossimo futuro, all’auto a guida autonoma e al nuovo quadro normativo in cui dovranno muoversi automobilisti divenuti di colpo semplici passeggeri trasportati da software e sensori. Passeggeri che magari proseguiranno il viaggio prenotando un’auto con un vero autista su Uber, azienda che ha atteso a lungo leggi che definissero il suo perimetro operativo in Italia, e alla fine è rimasta delusa da compromessi volti ad assecondare le lobbies avverse. Questo frastornato passeggero, durante il viaggio in Uber, potrebbe scegliere un alloggio su Airbnb, scoprendo che anche nel mondo del turismo esiste una selva legislativa non meno folta e incerta. Pensando alla cena, infine, se deciderà di condividerla con utenti conosciuti in un’apposita piattaforma, sposando il fenomeno degli home restaurant, dovrà imbattersi nelle nuove norme approvate in parlamento a luglio 2016.

L’home restaurant resta un trend in forte ascesa in Italia, capace di fatturare oltre 7 milioni di euro l’anno e oltre 35 mila cene organizzate attraverso Gnammo.it, Vizeat.com e altre piattaforme web specializzate. Gli interventi legislativi in materia, mirano a rendere gli incassi di queste cene un arrotondamento del reddito, e non una fonte di guadagno che tolga fette di mercato ai ristoratori professionisti. Così, chi fa della propria abitazione un’home restaurant, non deve superare per legge i 500 coperti e i 5000 euro annui di incasso.

Un’altra norma introdotta riguarda la modalità di pagamento, che deve essere digitale. Prevista anche la stipula di una copertura assicurativa a favore degli invitati. Per il resto, si è liberi di organizzare serate all’insegna dell’incontro, la condivisione, il risparmio economico, puntando su cene a tema, originali menu, particolari utensilerie, casalinghi e arredi. Si possono anche approfondire temi, consigli ed esperienze che naturalmente non devono per forza vincolare all’argomento cibo.

E se con gli home restaurant non si è destinati a diventare facoltosi, diversa è la questione per i pop up restaurant. Come i pop up che appaiono durante la navigazione in internet, questi ristoranti compaiono inaspettatamente in luoghi di tendenza delle metropoli o delle località turistiche, rimanendo aperti per poche settimane o mesi, solo in determinati giorni e a certi orari. L’obiettivo è di lanciare la carriera di giovani chef, fare test su possibili, future location di ristorazione e sperimentare nuovi ingredienti. Da New York al Messico, alla Finlandia, i pop up restaurant stanno avendo buon gioco nel segmentare una clientela molto facoltosa, che ama sperimentare e scegliere eventi davvero esclusivi. Dunque gli incassi sono ragguardevoli. Staremo a vedere se in Italia – patria dell’alta cucina – la burocrazia e la legislazione favorirà la diffusione di questa nuova tendenza.



Lavoro in quota by Area 81

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Un breve e semplice articolo riguardante le leggi che regolano il lavoro in quota. Scopri anche i nostri corsi lavoro in quota su www.sicurezzaperlavoro.it.

Cosa si intende per lavoro in quota? E’ vero che è obbligatorio il corso per lavorare in quota?

La formazione per le attività svolte in altezza, o meglio in quota, è obbligatoria quando i lavoratori si trovano a piu’ di 2 metri rispetto ad un piano stabile. Rientrano quindi tutti i lavori che fanno utilizzo di: scale, trabattelli, ponteggi, piattaforme elevabili, funi e altri sistemi che portano l’operatore in quota.

L’art. 77 del D.Lgs 81/08 impone al datore di lavoro l’obbligo di organizzare ed erogare ai lavoratori informazione, formazione e addestramento al fine di eliminare o ridurre i rischi di caduta nel vuoto. Superare i due metri di altezza rispetto al piano del pavimento o del suolo è molto frequente, soprattutto in attività di cantiere o all’aperto.

In quali casi è necessario il corso lavori in quota?

Sono moltissime le attività che portano i lavoratori in alto, così come è frequente vederli in quota senza alcuna protezione… Alcuni esempi di categorie maggiormente esposte alle cadute dall’alto:

  • operai edili (cantieri, rifacimento facciate)
  • elettricisti (cantieri, impianti elettrici e illuminazioni)
  • fabbri e carpentieri (parapetti, balconi, grondaie)
  • giardinieri (potature alberi alto fusto)
  • imbianchini (cantieri, imbiancamento facciate)
  • antennisti (sui tetti o in parete)
  • spazzacamini

Ricordiamo che l’obbligo di valutazione di tutti i rischi si estende ad ogni attività lavorativa, quindi spetta al Datore di Lavoro riconoscere altre situazioni dove, manifestandosi il rischio di cadere dall’alto, scatta la necessità di attuare le misure di prevenzione e protezione necessarie (es. fasi di rabbocco o carico o scarico di autocisterne, pulizia o manutenzione di silos e altri ancora).

Secondo gli art. 15 e 111 del Decreto 81 il Datore di Lavoro deve dare priorità ai sistemi di protezione collettiva (linee vita, piattaforme elevabili, trabattelli e ponteggi, parapetti), rispetto a quelli di protezione individuale (imbragature, funi e corde, cordini di posizionamento). Su questo aspetto il Testo Unico Sicurezza è molto chiaro e in piu’ articoli si ribadisce l’obbligo di proteggersi contro le cadute dall’alto.

Ci rendiamo conto tuttavia di molte situazioni dove, per consuetudine o semplice mancanza di informazione, gli addetti operano in condizioni di assoluta insicurezza, senza alcuna protezione, affidandosi allo “stare attenti” o confidando nella loro esperienza, o ancora nel piu’ subdolo “ho sempre fatto così”.

I corsi di formazione hanno lo scopo di sensibilizzare i lavoratori sull’utilizzo di questi sistemi, prima ancora di un utilizzo corretto. Il lavoratore deve convincersi sui reali rischi a cui andrebbe incontro a lavorare in quota senza l’ausilio dei sistemi di protezione.

Quali sono i contenuti e la durata dei corsi lavori in quota?

La formazione per gli operatori che lavorano in quota in sintesi riguarda:

  • la normativa vigente in tema di protezione dei lavoratori
  • i principali rischi per chi lavora in altezza
  • la corretta scelta del sistema di prevenzione e protezione
  • le caratteristiche dei dispositivi di protezione individuale
  • utilizzo e manutenzione dei DPI
  • procedure e manovre di primo soccorso e recupero in caso di infortuni

Ci sono sanzioni in caso di mancata formazione per gli addetti ai lavori in quota?

Il Datore di lavoro che affida ai propri dipendenti un lavoro in quota senza formazione e addestramento adeguati va incontro ad ammenda da Euro 1.315,20 a 5.699,20 (o arresto da due a quattro mesi).



R&T | Persiane e serramenti in alluminio

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Persiane e serramenti sono tra gli elementi maggiormente in grado di conferire eleganza e raffinatezza ad ogni tipo di ambiente, sia esso domestico o commerciale, e rappresentano la soluzione preferita da coloro che vogliono dare un’impronta di cura e ricercatezza al visitatore sin dal primo momento. Le persiane e serramenti in alluminio realizzate da R&T, azienda della provincia di Milano, consentono di arricchire ogni ambiente conferendo quel qualcosa in più sia a livello estetico che di sicurezza, grazie alla possibilità di combinare alluminio e acciaio. Questo fa dei prodotti R&T degli elementi assolutamente ricercati sia da privati che da aaziende, attività commerciali e istituti di credito. La scelta è davvero ampia sia per quel che riguarda il livello di antieffrazione che per colori e finiture, e consente di soddisfare le esigenze di ciascuno grazie all’elevata qualità della sua produzione, che rappresenta tutta l’eccellenza della lavorazione artigianale italiana.

Il merito di tale successo risiede anche nella grande professionalità ed esperienza dello staff, che opera quotidianamente con il massimo dell’impegno e della meticolosità in ogni singola fase del processo produttivo. La scelta relativa all’alluminio è particolarmente azzeccata in quanto è un materiale leggero e facile da lavorare ma che garantisce resistenza alla corrosione. L’alluminio inoltre non si altera con il tempo e, grazie alle soluzioni a taglio termico, riesce a garantire isolamento dal caldo e dal freddo con conseguente risparmio energetico. I motivi per scegliere dunque tutta la qualità delle persiane e serramenti in alluminio R&T sono davvero tanti, e non ti rimane che scegliere quello che ritieni più adatto alla tua abitazione o attività commerciale per conferirle quel tocco in più di eleganza e ricercatezza. Per qualsiasi tipo di richiesta, informazioni o per ricevere un preventivo personalizzato puoi contattare il recapito telefonico 0295067431.



Spremiagrumi elettrico e accessori da cucina by Viceversa

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Oggi parliamo di idee regalo originali e di design per la tua casa. Uno spremiagrumi elettrico è una bellissima idea regalo, un accessorio da cucina tra i più utilizzati in assoluto. Non bisogna far altro che premere il frutto desiderato sul cono per ottenere immediatamente un freschissimo succo perfettamente separato dalla polpa e dai semi. Si tratta di un utensile da cucina che nel corso degli anni si è evoluto ed oggi ha raggiunto dei livelli di tecnologia ed efficacia veramente avanzati. Per rendersene conto basta semplicemente visionare gli spremiagrumi elettrici presenti su Viceversa.it, l’e-Commerce che presenta tantissimi accessori utili per la tua cucina, e constatare il livello di design e perfezione dei modelli proposti. Parliamo di spremiagrumi con corpo in acciaio, coperchio di protezione e doppia punta intercambiabile, perfetti per spremere ogni tipo di agrume in pochi secondi senza che vi sia alcuno sgocciolamento, grazie al pratico beccuccio stop and go. Le forme accattivanti ed i bellissimi colori a disposizione poi, fanno si che questi utensili non passino mai di moda ma al contrario diventino uno strumento assolutamente familiare da utilizzare ogni giorno, per spremute veloci da preparare e genuine.

Su Viceversa è possibile trovare anche tantissimi altri oggetti, ideali per rendere molto più semplice la vita tra i fornelli e quindi ottimi per un’idea regalo altrettanto gradita e creativa. Tra questi, bellissimi set di coltelli, mestoli, taglieri ma anche accessori quali tostapane dal design ricercato, sottopentole originali, barattoli, timer e tantissimi altri accessori ancora, tutti di ottima fattura e realizzati con i migliori materiali. Per un’idea regalo che possa essere utile e al tempo stesso bella da vedere, vai sul sicuro e scegli uno dei tantissimi prodotti a tua disposizione su Viceversa.it per far felice chi lo riceverà. Grazie alla spedizione rapida e sicura, riceverai la merce direttamente in casa entro un paio di giorni lavorativi dal tuo ordine.



Il tuo personal trainer

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Quando senti la necessità di fare un po’ di attività fisica, magari perché sei in sovrappeso o semplicemente perché vuoi tornare in piena forma, pensi che le palestre pecchino purtroppo sotto parecchi punti di vista e sei restìo nel decidere ad iscriverti. Non hai effettivamente tutti i torti. Pensa però che la struttura che hai sempre desiderato, con un ambiente che ti mette a tuo agio, che vanta i migliori macchinari e dei veri professionisti ad assisterti durante gli esercizi, esiste davvero!

Il centro Kinesis Sport ti offre un servizio che va ben al di là della sala attrezzi così come sei abituato ad intenderla, e si è affermato per questo nel settore grazie in particolar modo all’esperienza ed alla passione di Fabio Marino, suo ideatore. Qui sarai veramente seguito passo dopo passo, esercizio dopo esercizio, da un professionista competente ed esperto che potrà veramente aiutarti ad ottimizzare gli esercizi ed il tuo allenamento quotidiano. In base ai tuoi obiettivi o esigenze specifiche, ti verrà assegnato uno specifico programma di lavoro dai nostri Personal Trainer e riuscirai così a raggiungere quei livelli o traguardi che fino a qualche tempo fa erano soltanto un sogno.

Non avrai più quella sgradevole sensazione di essere abbandonato a te stesso in sala attrezzi, con il rischio di fare gli esercizi in maniera errata ed infortunarti. Grazie al personale sempre al tuo fianco avrai la certezza di lavorare in tutta sicurezza per la tua salute ottenendo il massimo da ogni singolo esercizio. In Kinesis Sport non dovrai inoltre sottoscrivere alcun tipo di abbonamento ma pagherai solamente il tuo Personal Trainer che sarà sempre al tuo fianco, e se non sarai soddisfatto potrai spiegare le tue motivazioni per poter rifare la lezione gratuitamente.

Se hai bisogno di ritrovare la forma, o semplicemente di un personal trainer a Monza, il centro Kinesis Sport si trova in Via Brianza 2, 20882 Bellusco (sopra supermercato Conad e CDE).



Per il tuo matrimonio … non affidarti a un estetista !

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

E’ il giorno più importante della tua vita … Quella dove vuoi essere la più bella di tutte … Dove vuoi spiccare come un angelo a fianco del tuo futuro marito. E cosa fai ? Affidi il tuo look ad un estetista, che di lavoro fa tutt’altro ? E’ senza dubbio una soluzione di ripiego. In Italia abbiamo make-up artist riconosciute in tutto il mondo come qualificate e tra le migliori, ed il trucco sposa non è altro che un make-up personalizzato sul tuo viso per fare in modo che tu possa esprimere il meglio il giorno del tuo matrimonio. Tanti visitatori ci hanno segnalato Isabella Nail & MakeUp Artist, che esegue trucco sposa a Monza e Lecco, e ti segue con cura e passione sin dal primo incontro. Cerca di conoscerti, entrare in sintonia, aiutarti perchè no anche nella scelta del miglior abito, fino al giorno della prova prima e del trucco definitovil giorno delle nozze. Ovviamente si occupa anche dell’acconciatura e, perchè no, delle tua mani, per un perfetto total wedding look. Il consiglio è: per il giorno del tuo matrimonio dovrai essere una sposa bellissima, non trovare compromessi ed affidati a professionisti del trucco e della bellezza. Vedrai quanti complimenti riceverai da amici e parenti …



Devi vendere casa a Monza?

Condividi con i tuoi amiciShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

In un periodo così delicato per il mercato immobiliare (sopratutto in Italia, perchè in Florida ho scoperto quanto invece esso sia florido – con vere e proprie liste d’attesa per affitti e compravendite, e non solo a Miami o nelle grosse città), ritengo utile fornire la mia esperienza diretta nella vendita del mio appartamento. Trilocale ampio, elegante, ben tenuto, in una zona periferica di Monza, da un certo punto di vista sicuramente una proposta allettante per un determinato tipo di cliente, ma al tempo stesso poco “particolare”: trilocale ampi e belli, a Monza, ce ne sono in abbondanza. Un pregio, una caratteristica particolare: il terrazzo, oltre 35mq, quasi da attico (ed infatti l’appartamento è situato al terzo ed ultimo piano). Un neo, abbastanza pesante: niente box.

Mi rivolgo all’agenzia Giordano Mischi, in centro Monza, a pochi passi dalla Rinascente, su consiglio di un caro amico: spesso quando si cerca un professionista senza aver avuto precedenti esperienze, ci si affida o al web (Google) o al passaparola. Nel primo caso, la fregatura è dietro l’angolo e non puoi picchiare nessuno… nel secondo almeno hai qualcuno contro il quale sfogarti. Bene, il titolare dell’agenzia, il sig. Mischi appunto (tra l’altro già visto in televisione all’interno di alcuni programmi sportivi su reti locali), si è dimostrato subito all’altezza della situazione. Ho riconosciuto subito in lui, già al primo incontro, i tre punti fondamentali che, a mio modo di vedere, devono contraddistinguere un agente immobiliare.

  1. Non tende a dimostrare la sua competenza – chi conosce, non ha la smania di far conoscere. Chi è sicuro di sè, non sente il dovere di convincere gli altri in modo ossessivo. Risponde nel modo giusto al momento giusto, tutto qui.
  2. Non fa alcuna falsa promessa – il realismo, nel mercato immobiliare di oggi, è importante. Ma attenzione: non deve sfociare in pessimismo o, peggio, in una strategia apposita per poter vendere più facilmente l’immobile. Ho apprezzato molto che non mi siano state date rassicurazioni fuori luogo, e che la stima del prezzo abbia richiesto un secondo incontro ed un’analisi del sopralluogo svolto
  3. Conosce moltissime persone – quante volte vi siete ritrovati a parlare con una ragazzino di vent’anni alla prima esperienza lavorativa? E chi mai potrà conoscere interessato al vostro appartamento? Bene, Giordano conosce molta gente a Monza e provincia, e questo è senz’altro un plus

Il mandato l’ho firmato pochi giorni dopo, convinta anche dall’ottimo sito web e dal successivo incontro presso l’ufficio dell’agenzia.  Sono stati sufficienti 3 mesi per avere la prima proposta seria, non soddisfacente ma comunque seria: in quei 3 mesi, poche visite ma tutte di persone che avevano compreso pro e contro della soluzione mostrata. Ecco, questo è stato il fattore fondamentale per il quale consiglio Giordano: a chi avrebbe fatto piacere ricevere decine di visite (spesso al sabato o dopo il lavoro) di gente che chiede “ma il box?”? Poco tempo dopo, circa un mese, arriva la proposta vincente: poco distante dal prezzo che avevo richiesto.

Il bilancio è stato davvero positivo: la competenza, l’esperienza e la serietà di questa agenzia, che consiglio a tutti coloro i quali devono vendere o comprare in zona Monza, si è rivelata la chiave per evitare l’incubo di decine e decine di visite, mesi e mesi di calo del prezzo, stress e preoccupazioni… Giordano, con la sua sicurezza ma, al tempo stesso, giusta prudenza, mi ha consentito di fidarmi ciecamente: è in questi casi che la provvigione risulta davvero guadagnata!




Copyright @2017 Danilo Quaglietti - Per inviarci il tuo articolo: info@dad-blogs.com

top

Copyright @2017 Danilo Quaglietti - Per inviarci il tuo articolo: info@dad-blogs.com